La library interna di Logic Pro X

Della library di Logic Pro X sempra non ci sia nulla da dire invece io ho imparato un sacco di cose, un sacco di sotterfugi interessanti.


Abbiamo già visto in diverse occasioni che, le potenzialità di Logic Pro X, semplicemente con il materiale nativo fanno rimanere di sasso. La library è sicuramente una di queste potenzialità soprattutto perché è sconosciuta ai più.

Si apre con la lettera Y e si aggiorna di volta in volta a seconda di ciò che andremo a selezionare. Praticamente punta ad un determinato percorso che noi gli daremo.

Per esempio se selezioniamo una traccia Instrument e schiacciamo la Y ci si aprirà la libreria dedicata ad un Channel Strip Software Instruments. Notiamo tutte le cartelle con le tipologie di canali riguardanti gli instrument disponibili in Logic Pro X. Tantissimi e bellissimi, provare per credere.



Alcune cartelle vanno direttamente ai preset e altre passano da altre sottocartelle e così via che si dividono in altre cartelle piene zeppe di preset.

L'ultima cartella Legacy, contiene tutte le librerie delle vecchie versioni di Logic e di Garageband, i Jam Pack, ecc... Già solo questa è immensa.

Facciamo un esempio, carico un Electric Piano, Wide Suitcase. Mi carica un preset di un channel strip completo con l'instrument, gli audio fx. Ci sono anche due mandate bus ma adesso non ci servono.

Se invece selezioniamo una traccia audio vedrete che la library cambierà e diventerà inerente ad un Channel Strip audio. Tutto ciò che può servire in un canale audio con dei preset di canale con audio fx, mandate, ecc...

Facciamo un esempio? Ammettiamo di avere un traccia di voce. Seleziono la cartella Voice, anche qua le cartelle contengono sottocartelle, seleziono Natural Vocal e il canale mi si setta con una proposta di channel adatto ad una voce, con la catena e i bus, dei quali se andrò nel mixer troverò gli aux corrispondenti con l'effettistica parallela.

E qua vi faccio notare subito una funzione chiave per l'utilizzo corretto della library e per essere sicuri di sfruttarne tutte le sue potenzialità. Questo triangolino.

In questo momento punta la casella Setting in entrambe le tipologie di tracce, quindi la library punta ai preset di Channel Strip completi instrument o audio.

Se però sposto il triangolino di fianco all'Instrument guardate cosa succede, si presenta la Library dedicata all'Instrument con tutti i suoi preset.

Se la sposto cliccando di fianco al compressore la libreria punterà ai preset del compressore.

Ma ancora, se mi metto di fianco all'EQ la stessa cosa, avrò tutta una serie di preset riguardanti l'eq. E così via... Non è eccezionale?!?


Passiamo alla traccia audio e vediamo la stessa cosa: dovunque puntiamo il triangolino blu la library ci seguira con i preset dedicati.

Proviamo a partire da un canale vuoto: stavolta apro un instrument invece che selezionare un preset di channel strip dalla library.

Seleziono Alchemy, freccina di fianco all'instrument ed ecco che mi si presenta la sua library, con tutte le cartelle, sottocartelle, ecc...

Apro un compressore? Freccina di fianco al compressore e via, la library è pronta per il compressore, vi rendete conto? E non è ancora finita.

Come vi dicevo la library vi segue e si adegua a tutte le tipologie di traccia che andate a selezionare seguendovi con la libreria dedicata.

Quando sono nel mixer e non ho modo quindi di aprire la library sul fianco trovo tutto nel menu a tendina sotto al pulsante setting dei canali, quindi?

Attenzione, sotto il menu della traccia master troverò quindi preset di catene di mastering, e sotto le tracce aux troverò preset di canali di effetti.

C'è una library per tutto in Logic, per ogni componente o traccia che andiamo a selezionare, non trovate sia comodissimo?

Come sono? Qua si apre un discorso delicato, sicuramente sono stati programmati da gente che ne sa più di tutti noi e quindi almeno il naso lo metterei, anche solo per studio, per curiosità. Per vedere cosa hanno messo su un rullante, su una voce.

Cos'hanno usato per fare un pad, un suono di piano elettrico?

Insomma io non vi nascondo che mi ci perdo ancora, mi diverto molto e imparo tanto...

State attenti, soprattutto sui preset dei canali audio che i livelli di ingresso siano adeguati al trattamento. Se entrate a cannone in un compressore tarato per un livello basso è chiaro che suonerà male, magari semplicemente perchè il livello è sbagliato...

Comunque ci hanno dato una buona base di partenza e un sacco di materiale di studio, per me è si!


9 visualizzazioni